Informazioni Turistiche

Informazioni Turistiche

Tutte le indicazioni per organizzare al meglio la tua visita a Milazzo, dal come arrivare al come spostarsi.

 

More...
Eventi e Mostre

Eventi e Mostre

Manifestazioni in ogni periodo dell’anno: mostre d’arte, festival, concerti, rievocazioni storiche e sagre.

 

More...
Arte e Musei

Arte e Musei

Il castello, le chiese, i palazzi, le ville: consigli su cosa merita di essere visitato a Milazzo e dintorni.

 

More...
Escursioni

Escursioni

Dalle isole Eolie a Taormina da Capo D'Orlando all'Etna, tutto quello che può offrire il territorio circostante.

 

More...
Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.
Italian English French German Russian Spanish

scopri milazzo web 220

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

CHIESA DI S. GAETANO O DELLA MADONNA DELLA CATENA

Edificata nel Quattrocento da Spagnoli della Catalogna, venne dedicata inizialmente alla Vergine della Catena. Nel tardo Seicento, in seguito alla santificazione di Gaetano da Thiene (1671), assunse la nuova denominazione.

La facciata è ad ordine unico, con una bella porta rococò sormontata da un nudo finestrone. La porta laterale, con paraste e capitelli corinzi, è di raffinata fattura rinascimentale.

Nel 1621 venne creata la piccola cupola su basso tamburo finestrato e lanterna, ispirata a quella del nuovo Duomo. Agli anni 1750-55 risale il portale dell'ingresso principale.

La chiesa è a navata unica con abside quadrangolare coperta da elegante cupola con lanternino.

I quattro altari laterali erano alloggiati entro nicchie alternate a paraste: i due di sinistra dedicati a S. Pietro e S. Andrea e alla Madonna della Vittoria, mentre i due altari di destra erano dedicati al Crocefisso e a S. Gaetano.

Un grande olio iconografico dell'ultimo Settecento, che era posto sull'altare maggiore, rappresenta la Madonna della Catena assieme a S. Bartolo, S. Lorenzo e S. Stefano.

Nel 1943 la caduta di una bomba aerea inesplosa provocò il crollo del tetto e il danneggiamento di alcune opere.