CARTESIO SCULTURE

Stefano Cartesio, nato a Milazzo il 17/03/1941

Fu nel '91, che per caso, il "Maestro", così viene chiamato scherzosamente dagli amici, (oggi da chi lo conosce e lo stima) scoprì la sua vena artistica.
Dopo una banale scommessa con un caro amico, Stefano Cartesio iniziò a scolpire con attrezzi rudimentali (scalpello e martello), dapprima realizzò piccole conchiglie, utilizzando la pietra di Siracusa, una pietra morbida dal colore giallo paglierino, ma col passare del tempo la passione per questa attività crebbe e le sue sculture, per le quali non è seguito nessun schema o stile visto che nessuno studio in questo campo è stato mai fatto dal "Maestro", divennero sempre più complesse e ricche di particolari. cambiarono anche gli attrezzi utilizzati per le sculture e furono usate nuove pietre, più dure e quindi più difficili da lavorare come: la pietra Arenaria, Etrusca, Lavica, Bianco di Carrara, pietra e biancone di Lecce, pietra Serena ecc…
Dal '91 ad oggi "il Maestro" non ha smesso di scolpire, realizzando un gran numero di opere tra le quali la più importante è ubicata nell'area esterna del "Cafè de Paris" di Montecarlo.

error: Content is protected !!